Un’ Arte lunga Generazioni

La passione per la ceramica accompagna la storia della mia famiglia da quattro generazioni. Di cerato questa tradizione artigiana è una delle più antiche al mondo e anche delle più diffuse.

Ogni volta mi sorprendo a pensare che in ogni diverso luogo dove quest’arte è praticata, essa ha saputo rinnovarsi e darsi delle caratteristiche uniche.  

Ne è un esempio la fiorente produzione di ceramica artigianale d’Abruzzo, sviluppatasi nei secoli e da sempre apprezzata in Italia e all’estero.  

L’artigianato artistico abruzzese trova infatti una delle sue espressioni più apprezzate nella tradizione di Rapino, che sin dal 1816 è un importante centro di produzione di pregiata ceramica.

Arte che ha avuto il suo momento di massima fioritura a metà ottocento.  

Non c’è dubbio che fu la ceramica di Castelli ad influenzare per la sua più antica e consolidata fama la produzione degli altri centri abruzzesi dove si lavorava la “terra”, ma fu solo a Rapino che il suo insegnamento trovò la più ampia e accondiscendente accettazione.

``DALLE PIU’ ANTICHE BOTTEGHE D'ARTE DI RAPINO UNA SOLTANTO E’ GIUNTA AI NOSTRI GIORNI ED E’ QUELLA DEI BONTEMPO CHE OGGI HA I SUOI FORNI A FRANCAVILLA AL MARE.``

Il capostipite, Lorenzo, iniziò l’attività nel piccolo centro ai piedi della Majella nel 1862.

Alla sua morte, la bottega passò al figlio Giuseppe e quindi al nipote Andrea, il quale continuò ad operare nella tradizione prettamente artigianale affiancato dal figlio Amato.

Oggi Amato Bontempo continua l’attività indirizzando la sua produzione nel solco della tradizione familiare, dove accanto a nuove forme di decoro conserva e privilegia quelli dell’antica ceramica rapinese

e cioè il “gallo”, “uccelli e tronchi”, “uccellino e rete”, la “rosaspina”, il “paesaggio in monocromo blu”, e il “fioraccio” che rappresenta ancora oggi una delle decorazioni più rappresentative della ceramica di Bontempo…..

<scopri di più clicca immagine>

Search Bontempo Ceramiche
Share:
Profiles: